Colazione continentale o anglosassone?

Condividi se hai gradito!

La colazione è uno dei pasti più importanti della giornata, ancora di più quando si è in vacanza o generalmente in viaggio perché si ha bisogno della giusta carica per affrontare la giornata che abbiamo davanti.

Spesso quando si è in vacanza e si decide di pernottare in albergo la colazione è incluso nella tariffa della camera e viene vissuta come un vero momento di relax rispetto alla colazione veloce prima di andare al lavoro, spesso fatta di solo caffè consumato al volo.

Tra le varie opzioni che si hanno a disposizione in albergo solitamente abbiamo la colazione continentale o la colazione anglosassone. Vediamo quali sono le particolarità di entrambe e quali sono i piatti principali.

La colazione continentale

Si tratta della colazione più diffusa negli hotel italiani e anche in gran parte dell’Europa. Si tratta di una colazione consumata al tavolo in una sala che prevede un buffet composto principalmente da piatti dolci molto simili alla tradizionale colazione italiana. Vediamo quali sono i piatti principali.

Bevande
Caffè, latte, cappuccino, tè, yogurt, succhi.

Dolci
Marmellata, cornetti, creme spalmabili, fette biscottate, pane, biscotti.

Oltre a questi piatti principali, troveremo anche cereali, burro e una piccola selezione di ingredienti salati come formaggi e affettati. Si tratta di una variante per andare incontro ai gusti della clientela internazionale, ma non fanno propriamente parte della colazione continentale.

La colazione anglosassone

Chiamata anche colazione all’inglese o colazione americana prevede l’abbinamento di piatti tipici della colazione inglese a quelli previsti dalla colazione continentale.
Quinti oltre agli ingredienti di cui sopra troverete un ampio spazio dedicato al mondo americano e inglese come uova cucinate in vari modi (sode, strapazzate, in camicia, omelette), carni fredde, formaggi e salumi.
La colazione in albergo è spesso l’oggetto principale delle recensioni dei clienti ed è per questo che molti alberghi decidono di puntare molto su questo servizio offrendo una gamma di prodotti sempre freschi e di qualità.

colazione

Se siete amanti della colazione in hotel vi consigliamo di leggere attentamente le recensioni di chi ha soggiornato prima di voi nella struttura, in questo modo eviterete inutili e desolanti sorprese. Non fatevi ingannare troppo dalle foto proposte sui siti ufficiali degli alberghi, spesso potreste rimanere delusi da ciò che troverete al buffet.

Quando costa la colazione in hotel

Se la colazione non è compresa nel pernottamento potreste doverla pagare a pagare ed il conto non è proprio economico: il range di prezzo per una colazione a buffet in hotel può andare dagli 8 euro ai 25 euro per le strutture di categoria superiore.

Se non potete fare a meno della colazione mettete in conto una media di 17 euro per persona. Non dimenticate però che alcuni hotel offrono la possibilità di fare colazione anche per chi non è ospite della struttura stessa.

Chi ha voglia di provare una colazione internazionale senza spostarsi dalla propria città può quindi optare questa soluzione. Come trovare gli hotel che servono la colazione anche a chi non è ospite? La cosa più semplice sarebbe quella di cercare sui motori di ricerca, ma potete anche utilizzare alcune app specifiche che propongono offerte e coupon come TheFork o Groupon.

Non resta che augurarvi buona colazione e buon viaggio!

 

Condividi se hai gradito!

Marco in cucina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto