Colazione Americana: non solo pancake

Condividi se hai gradito!

La colazione è il primo pasto della giornata e in tutto il mondo serve per iniziare la giornata con la giusta carica ma ogni Paese la svolge in maniera diversa con grandi differenze tra alimenti e bevande. In questo articolo vogliamo portarvi negli USA per raccontarvi di cosa si compone la tipica colazione americana, una delle colazioni più variegate del pianeta!

Sia che si tratti di colazione salata che di colazione dolce, i pancake americani sono i protagonisti principali ma non certo gli unici attori di questo film tutto da gustare. I pancake solitamente vengono consumato con sciroppo d’acero o marmellata alla frutta ed accompagnati da bacon e uova strapazzate.
Ma vediamo più nel dettaglio quali sono gli altri ‘ingredienti’ tipici della colazione americana.

Cereali a colazione

Un grande classico della colazione america è il latte e cereali. Esistono diversi tipi di cereali: corn flakes, muesli, fiocchi d’avena, cereali zuccherati o al cacao. Tutti rigorosamente da gustare con abbondante latte in tazza grande o addirittura in un piatto stile pranzo. Negli ultimi anni sta prendendo piede anche l’uso di yogurt magro al posto del latte con l’aggiunta di frutta fresca di stagione o frutta secca.

I dolci

Tra le numeroso specialità dolci della colazione Americana troviamo un trio d’eccezione composto da Donut, Waffle e Muffin.

A differenza dei pancakes questi dolci americani sono spesso utilizzati anche per una colazione veloce o take-a-way perché pratici da mangiare mentre si sta raggiungendo la scuola o il posto di lavoro. Questi dolci vengono anche consumati come snack durante la giornata ed è facile trovarli in una qualsiasi caffetteria o nei chioschi dei venditori ambulanti a bordo strada. Gli amanti dei dolci possono consultare la nostra lista dei migliori dolci paleo, per gustare i sapori dolci in modo naturale.

Bevande per la colazione americana

Tra le bevande più utilizzate oltre al caffè americano troviamo anche altre bevande a base di frutta fresca o latte. In questo caso le bevande sono forse la parte più sana della colazione americana e che più si avvicinano alla tradizionale colazione italiana.

Caffè americano

Si ottiene grazie all’utilizzo di macchine elettriche che scaldano l’acqua la quale cola verso il basso attraversando il caffè e un filtro di carta per poi finire in una brocca che viene mantenuta calda per alcuni minuti. Solitamente la dose di caffè da usare è di 7-8 grammi ogni due tazze grandi (circa 150 ml).

Spremuta o succo d’arancia
Anche questa bevanda non può mancare in una tipica colazione america e spesso viene spremuta fresca sul momento.

Latte
In America chiamano latte il nostro corrispettivo di latte macchiato. In alternativa viene consumato anche il latte freddo. Nell’immaginario cinematografico possiamo ricordare le grandi caraffe di latte prese dal frigo e bevute rapidamente senza l’uso del bicchiere.

Colazione salata

Gli ingredienti principali della colazione salata sono le uova preparate in vari modi, ma principalmente al tegamino (occhio di bue) o strapazzate. Trovate la ricetta subito dopo. Oltre alle uova la colazione salata prevede anche carne come bacon e salsicce e toast al prosciutto o formaggio.

La ricetta delle uova strapazzate

La ricetta è molto semplice, la preparazione prevede l’uso di pochi ingredienti e in 5-6 minuti avrete pronte le vostra uova strapazzate per accompagnare bacon o salsicce.

Ingredienti
per 2 persone
3 uova
3 chucchiai di latte
1 noce di burro
sale, pepe

Preparazione
Sbattere le uova e mescolare il latte aggiungendo il sale. Successivamente sciogliere il burro in una padella, quando tutto il burro sarà sciolto aggiungete le uova precedentemente sbattute e nel momento in cui le uova cominciano a cuocersi mescolate con una spatola o un cucchiaio di legno in modo da non permettere il formarsi di una frittata. Non cuocetele troppo. Le vere uova strapazzate devono rimanere leggermente umide e cremose. Alla fine aggiungete il pepe.

Condividi se hai gradito!

Marco in cucina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto